riparazione iphone 8

Riparazione iPhone 8

Uno speciale macchinario in grado di calibrare e riparare i display degli iPhone è apparso in un’immagine in rete. Si tratta dello strumento utilizzato dai Genius e dal personale tecnico degli Apple Store, in grado di adattarsi alle varie diagonali di display. La nuova

Video correlati

tecnologia che sarà utilizzata su riparazione iPhone 8 potrebbe riscrivere gli equilibri del settore delle riparazioni degli smartphone.

iPhone 8, 8 Plus ed Edition (la variante borderless) integreranno negli schermi una serie di elementi inediti. Sarà infatti eliminato il tasto fisico Home, sostituito con una Function Area touch-screen per la quale Apple ha pensato una serie di funzionalità software che saranno contenute in iOS 11.

Riparazione iphone 8

Macchinario-riparazione-iPhone-Apple-StoreIl macchinario presente negli Apple Store
Inoltre, la rimozione del tasto frontale imporrà anche una ricollocazione del Touch ID, il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali. L’azienda di Cupertino sembra intenzionata a posizionarlo proprio al di sotto del display, mantenendo comunque il medesimo funzionamento a cui ormai gli utenti sono abituati.

Il macchinario in questione sarebbe entrato in funzione negli store dalla presentazione di iPhone 5s, datata 10 settembre 2013. Nel tempo sarebbe stato perfezionato e migliorato e, soprattutto, Apple sembra essere a lavoro per un importante update del dispositivo in vista dell’entrata in commercio della nuova generazione di iPhone, i cui display conterranno appunto l’inedita tecnologia descritta.

iPhone 6 Schermo rottoUn iPhone 6 con display incrinato

Ma non è tutto, perché il macchinario sembra essere in grado di riparare anche altre componenti. Le forme sul lato sinistro, che possono essere intraviste dall’immagine, consentirebbero di calibrare la fotocamera degli smartphone e regolare alcuni parametri come l’esposizione e il bilanciamento del bianco.

Sarebbe possibile anche l’installazione di nuovo Touch ID da accoppiare a un vecchio dispositivo. In questo caso il macchinario esegue la ricalibrazione attraverso un iMac collegato ai server Apple, al fine di allineare il sensore con il seriale incluso in un chip di sicurezza interna.

La complessità della componentistica di iPhone 8 sarà dunque un aspetto cruciale, che di fatto potrebbe costringere gli utenti a rivolgersi necessariamente ad Apple sia per le criticità relative ai display che per i problemi con il sensore di impronte digitali (il danneggiamento del Touch ID impone già oggi, in buona parte dei casi, di rivolgersi al colosso di Cupertino).

Riparazione-iPhoneLa classica ventosa per sollevare i display degli iPhone

Sarebbe comunque interessante capire l’origine di un simile macchinario, probabilmente di derivazione industriale, magari proveniente direttamente dai centri di produzione della Foxconn. Un aspetto che potrebbe consentirne, in parte, la riproduzione, pur mantenendo Apple un oggettivo vantaggio strategico che, in ottica futura, potrebbe rivelarsi determinante.

www.ansa.it